GNRC dichiara: la retorica esagerata di Papa Francesco contro il “genere” espone le contraddizioni della sua pastorale per le persone LGBTI

La rete globale dei cattolici arcobaleno (GNRC) apprezza il fatto che Papa Francesco abbia fatto importanti riconoscimenti alle persone LGBTI e alle loro famiglie durante il suo ultimo viaggio ufficiale in Georgia e anche nella conferenza stampa mentre rientrava a Roma.

English / EspañolFrançais / Italiano / Portugues

3 ottobre 2016. La rete globale dei cattolici arcobaleno (GNRC) apprezza il fatto che Papa Francesco abbia fatto importanti riconoscimenti alle persone LGBTI e alle loro famiglie durante il suo ultimo viaggio ufficiale in Georgia e anche nella conferenza stampa mentre rientrava a Roma. Le sue parole contengono messaggi molto importanti sulla idea di Papa Francesco di pastorale per le persone LGBTI come un accompagnamento verso Gesù, che ha bisogno di un grande discernimento.

La sua intenzione di rivedere le condizioni particolari e le esperienze di vita delle persone LGBTI, caso per caso, e nella loro particolare espressione, riconoscendo che la vita è vita, dà una testimonianza importante. Rubino Almeida, co-presidente del GNRC e presidente di Quest nel Regno Unito sostiene che: “Il Papa afferma che la pastorale per le persone LGBTI è sempre la sua priorità. Egli offre un buon esempio con la storia di un uomo transgender spagnolo, che dimostra la sua empatia e il suo rispetto per i cattolici LGBTI “.

Mentre l’enfasi che Papa Francesco mette sulla pastorale delle persone LGBTI è chiaramente un passo in avanti nella Chiesa cattolica, c’è anche un lato oscuro. Ciò diventa evidente quando usa l’espressione “ideologia di genere”, come ha fatto di recente a Cracovia durante la Giornata Mondiale della Gioventù e ora, di nuovo, durante i suoi viaggi nel Caucaso. Questa terminologia altamente confusa è attualmente utilizzata dalla gerarchia cattolica in tutto il mondo per respingere gli sforzi verso l’accettazione e l’uguaglianza morale delle persone LGBTI. Secondo il dr. Michael Brinkschroeder, co-presidente del GNRC e responsabile del progetto di Homosexuelle und Kirche in Germania, “Le diverse dichiarazioni durante il suo viaggio in Georgia e Azerbaigian hanno messo in evidenza le contraddizioni della strategia di Papa Francesco per affrontare la questione delle persone LGBTI”. “Se il discernimento pastorale non si basa sull’accettazione della persona LGBTI e sul riconoscimento della sua uguaglianza morale, ma è accompagnato da un’eccessiva allerta sulla teoria del genere, si creano messaggi bidirezionali. I messaggi bidirezionali confondono e nuocciono psicologicamente. Se Papa Francesco vuole davvero essere un buon pastore per le persone LGBTI, ha bisogno di prendere una decisione chiara su quale messaggio vuole inviare”.

Abbiamo bisogno di assistere ad un cambiamento terminologico con l’abbandono di espressioni del tipo «tendenze omosessuali» o «condizione omosessuale», ancora usate durante la conferenza stampa, e la più propria adozione di espressioni del tipo «orientamento sessuale». Per Rubino Almeida: “Papa Francesco ha ammorbidito le sue parole parlando di orientamento sessuale e diversità dell’identità di genere. Tuttavia, in ciò che dice, il Papa rivela un livello di pregiudizio e di incomprensione delle esperienze di vita delle persone LGBTI. Il GNRC sarebbe molto felice di iniziare un dialogo con il Papa per consentirgli di ottenere una comprensione più olistica dei bisogni spirituali e pastorali della nostra comunità “.

Rete globale dei cattolici arcobaleno 2016

Sitio Web: www.rainbowcatholics.org    Mail:   rainbowcatholicsassembly@gmail.com

Twitter:   GNRCatholics                          Facebook: GlobalNetworkofRainbowCatholics

La Rete Globalei dei Cattolici Arcobaleno (GNRC) riunisce gruppi e persone che lavorano per la cura pastorale e la giustizia per le persone lesbiche, gay, bisessuali, trans, questioning, ed intersex (LGBTQI) e le loro famiglie. La Rete lavora per l’inclusione, la piena dignità e uguaglianza di questa comunità nella Chiesa Cattolica Romana e nella società. Il GNRC è stato fondato nell’Ottobre del 2015 a  Roma durante la conferenza internazionale “Ways of Love”, con 80 partecipanti da 30 Paesi. Al momento, il GNRC rappresenta 25 gruppi di persone cattoliche LGBTQI, le loro famiglie ed amici, di ogni continente.

One thought on “GNRC dichiara: la retorica esagerata di Papa Francesco contro il “genere” espone le contraddizioni della sua pastorale per le persone LGBTI

  1. Pingback: GNRC declares: The exaggerated rhetoric of Pope Francis against “gender” exposes the contradictions in his pastoral care for LGBTI people | Global Network of Rainbow Catholics

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *